Chiarimenti risoluzione 122/E per Credito R&S

L'agenzia delle Entrate con la risoluzione 122/E, ha fornito alcuni chiarimenti sull’individuazione delle attività di ricerca e dei costi agevolabili:

PROTOTIPO 
Spesa per l’acquisto di materiali per la realizzazione del prototipo di un macchinario

La spesa per il mero acquisto di semplici materiali o componenti già disponibili su mercato, non può ritenersi ammissibile 
Sono invece ammissibili le quote di ammortamento di tutti i beni materiali ammortizzabili, il cui impiego sia indispensabile per la realizzazione del prototipo, e non solo di «strumenti e attrezzature di laboratorio» in senso stretto

LAVORAZIONI SPECIALI 
Lavorazioni speciali, che non possono essere svolte internamente in azienda e senza le quali sarebbe impossibile realizzare il prototipo

I costi di esternalizzazione strumentali alla realizzazione del prototipo o a componenti dello stesso, possono ritenersi ammissibili
Qualora detti costi di afferiscano ad attività riconducibili a R&S abbiano ad esito un risultato o prodotto innovativo, rientrano nella ricerca commissionata di cui all’articolo 3

STUDI DI FATTIBILITÀ 
Studi di fattibilità tecnica, progettazione, ingegnerizzazione, realizzazione del prototipo di un nuovo macchinario e suo test 

I costi di esternalizzazione di attività riconducibili alla ricerca e sviluppo o che abbiano ad esito un risultato o prodotto innovativo rientrano tra i contratti di ricerca extramuros di cui all’articolo 3, comma 6, lettera c). 
Al contrario, quelli che non presentino carattere di innovazione, rientrano nell'articolo 3, comma 6, lettera d)

PERSONALE 
Costi relativi a personale non altamente qualificato, che svolge la propria attività in totale autonomia di mezzi e organizzazione

I costi sostenuti per l’attività di ricerca svolta da personale non altamente qualificato dotato di specifiche competenze tecniche possono considerarsi ammissibili ai sensi della lettera d) del comma 6, sempreché non ricorrano i presupposti per qualificare la prestazione svolta come attività di ricerca «commissionata» ai sensi della lettera c)

Circolare

Fonte: Il Sole 24 ore