Chiarimento cumulo Credito d'Imposta

Con la Risoluzione 66/E/2016 l'Agenzia delle Entrate ha fornito un chiarimento rispondendo all'interpello di una società che desiderava cumulare il credito d'imposta per gli investimenti in ricerca e sviluppo su due progetti diversi, con incentivi comunitari sugli stessi.

La società, mediante interpello, chiedeva all'Agenzia come cumulare, sui medesimi progetti, anche il credito d’imposta per ricerca e sviluppo di cui all’articolo 3 del decreto legge n. 145/13, sostituito dall’articolo 1, comma 35, della legge 23 dicembre 2014, n. 190.

L'Agenzia ha specificato che gli investimenti vanno assunti al lordo di altri contributi pubblici o agevolazioni ricevuti sui medesimi costi; l’importo risultante dal cumulo non può essere superiore ai costi sostenuti.

link

Fonte: Agenzia entrate