Bando Regione Veneto per investimenti tecnologici

Al via un contributo del 30% a fondo perduto per le imprese, l’apertura è prevista per il 25 novembre dalle ore 10. Il bando da oltre 33 milioni, disposto dalla Regione Veneto per il riposizionamento competitivo delle Pmi, al sostegno agli investimenti e alla promozione della digitalizzazione e dei modelli di economia circolare, rimarrà aperto fino alle ore 12 del 9 febbraio 2022. Le agevolazioni saranno concesse sulla base di una procedura valutativa con procedimento a graduatoria, così come definito dal Dgs 1510 del 2 novembre 2021. Possono beneficiare dell’agevolazione le micro, piccole e medie imprese dei settori manifatturiero e dei servizi alle imprese.

Le imprese dovranno presentare progetti volti a introdurre innovazioni tecnologiche di prodotto e di processo, ad ammodernare i macchinari e gli impianti e ad accompagnare i processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale, anche in un’ottica di promozione della digitalizzazione e di riconversione dell’attività produttiva verso un modello di economia circolare e sviluppo sostenibile. Sono ammissibili le spese strettamente funzionali alla realizzazione dei progetti di investimento.

Il contributo è concesso nella misura del 30% della spesa rendicontata ammissibile per la realizzazione del progetto, nel limite massimo di 150mila euro corrispondenti a una spesa rendicontata e ammessa a contributo pari o superiore a 500mila euro. L’importo minimo ammissibile ammonta a 24mila euro, corrispondenti a una spesa rendicontata e ammessa a contributo pari a 80mila euro.

Fonte Il Sole 24 Ore