Bonus macchinari per le Pmi del Sud

Contributi a fondo impianti e finanziamenti agevolati fino al 75% della spesa sono concessi per l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature, programmi informatici: i richiedenti posso essere liberi professionisti o Pmi operanti nel Sud che investono in progetti di trasformazione tecnologica e digitale o su progetti volti a favorire la transizione del settore manifatturiero verso il paradigma dell’economia circolare. I programmi di investimento devono avere un ammontare minimo di 400mila euro e un massimo di 3 milioni; le domande di accesso devono essere presentate tramite la procedura informatica. Gli incentivi sono concessi mediante procedura valutativa a sportello. Il decreto direttoriale del 26 marzo 2021 definisce i termini di apertura del nuovo bando “Macchinari innovativi” che articolato in due momenti distinti: la fase A prevede la compilazione della domanda dalle 10 del 13 aprile 2021, la fase B prevede l’invio della domanda di accesso a partire dalle 10 del 27 aprile 2021.

L’agevolazione, rivolta ai territori delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, sostiene gli investimenti innovativi che, attraverso la trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa mediante l’utilizzo delle tecnologie abilitanti afferenti il piano Impresa 4.0 e/o la transazione dell'impresa verso il paradigma dell’economia circolare, siano in grado di aumentare il livello di efficienza e di flessibilità dell’impresa nello svolgimento dell’attività economica.

Fonte Il Sole 24 Ore