Nuovi fondi per i Contratti di Sviluppo

In arrivo un miliardo dal fondo di sviluppo e coesione per finanziare con contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati 51 maxi progetti presentati dalle imprese, di cui un terzo (il 32%) arrivano dall’estero. Lo strumento è quello dei contratti di sviluppo che puntano ad aiutare soprattutto il mezzogiorno - a cui è rivolto l’80% delle risorse - nel rilancio del suo sistema produttivo, compreso il turismo e il commercio. I nuovi fondi fanno parte del pacchetto di risorse da 13,4 miliardi sbloccato del Cipe, di cui 1,4 sono destinati agli interventi del ministero dello Sviluppo economico.

Il ministro Carlo Calenda ha spiegato che conta di poter «rapidamente deliberare più di 50 investimenti, di cui l’80 per cento nel centro sud». I fondi freschi serviranno infatti a dare nuovo carburante a questo strumento, visto che al 31 luglio erano ben 149 le richieste di contratto di sviluppo già presentate e sospese, con investimenti per circa 4,9 miliardi, localizzati in gran parte nel Mezzogiorno (circa l'80%). Per un totale di agevolazioni richieste di circa 3 miliardi. Da qui «in considerazione dell’elevato numero di domande sospese e del relativo fabbisogno» la decisione di Calenda di «rifinanziare lo strumento, gestito da Invitalia, con risorse del Fondo di Sviluppo e Coesione, per un ammontare pari a un miliardo».

Fonte Il Sole 24 Ore